Raggiunto un nuovo traguardo nella cura dell'impotenza 
Se ne parla in occasione del 24° Congresso dell'associazione Europea di urologia (EAU)

Levitra (vardenafil) è in grado di raddoppiare la “sosta nell’area del piacere”: questi i sorprendenti risultati dello Studio ENDURANCE1 e dello Studio sulla DE & Dislipidemia2 al centro d’interesse dei numerosi ed illustri esperti, italiani e stranieri, intervenuti al 24° Congresso annuale dell’Associazione Europea di Urologia (EAU), tenutosi a Stoccolma dal 17 al 21 marzo.

Il nuovo approccio terapeutico, che consiste nel prolungare il tempo del rapporto sessuale, rappresenta un nuovo e significativo passo in avanti della ricerca scientifica che posiziona vardenafil come farmaco di riferimento per tutti coloro che soffrono di problemi di disfunzione erettile.

La disfunzione erettile (DE) è la costante o ricorrente incapacità nell’ottenere e/o mantenere un’erezione sufficiente a portare a termine un rapporto sessuale3. Solo in Italia, circa il 13% della popolazione maschile adulta di età compresa tra i 40 e i 70 anni, è affetta da questa patologia e la sua prevalenza è destinata ad aumentare4. A ciò si aggiunge che la DE è spesso sintomo di altre importanti condizioni sottostanti, quali obesità addominale, diabete, ipertensione e ipercolesterolemia ed è stato dimostrato essere un’allarmante spia di gravi patologie cardiovascolari.

Per questa tipologia di pazienti si raccomanda un approccio integrato, trattando la DE mediante Levitra. Diversi studi clinici hanno dimostrato che questo trattamento terapeutico, all’interno di un contesto altamente competitivo di terapie disponibili, è un efficace trattamento in grado di offrire una buona rapidità d’azione, poichè spesso induce già dopo 10 minuti un’erezione valida5, consentendo alla coppia un rapporto sessuale soddisfacente e spontaneo e una prolungata efficacia dal momento dell’assunzione6. A questi importanti traguardi, se ne sono succeduti nuovi grazie ai risultati ottenuti a seguito di importanti studi condotti in questi ultimi 2 anni, come lo studio REINVENT (Recovering of Erections: Intervention with Vardenafil Early Nightly Therapy) che ha fornito la possibilità, al paziente con DE conseguente ad un intervento di asportazione della prostata per tumore, di beneficiare dell’efficacia di vardenafil quando la funzione sessuale è compromessa, anche se assunto tutti i giorni e con la garanzia di buona tollerabilità7 e lo studio REALISE (Real-Life Safety and Efficacy) che ha dimostrato come vardenafil procuri un’elevata percentuale di successo nel rapporto dopo la prima dose, un miglioramento della funzionalità erettile e un profilo di tollerabilità favorevole sia per il paziente affetto solo da DE, che per il paziente affetto da DE e patologie correlate (ipertensione, diabete o sindrome metabolica)8.

Oggi tuttavia i risultati ottenuti a seguito dello studio ENDURANCE e dello studio condotto su pazienti affetti da DE & Dislipidemia, conferiscono a Levitra un nuovo parametro di efficacia per un rapporto di successo, ossia la capacità di consentire un rapporto sessuale con un’erezione prolungata nel tempo per coloro che soffrono di DE, anche in presenza di patologie associate.

“ENDURANCE è il primo studio ad aver valutato come obiettivo primario di efficacia il tempo dell’erezione, definito come l’intervallo di tempo che intercorre tra la penetrazione vaginale percepita rigida fino alla fuoriuscita dalla vagina stessa, mediante un sistema obiettivo quale la misurazione cronometrica1” sostiene il dottor Andrea Salonia del Dipartimento di Urologia dell’ospedale San Raffaele di Milano. In entrambi gli studi, il trattamento con vardenafil è risultato ben tollerato e ha dimostrato un significativo miglioramento della funzionalità sessuale nella maggior parte dei pazienti. Ai pazienti affetti da DE trattati con placebo, è stato riscontrato un tempo medio di erezione di soli 4 minuti circa, mentre vardenafil è stata in grado di prolungare il periodo di erezione da 2 a 3 volte, anche quando alla DE si associano altre patologie che in genere contrattano una buona risposta a questi farmaci1. “Questi risultati garantiscono un aumento del tempo del rapporto penetrativo, ma soprattutto della soddisfazione della performance sessuale per l’uomo e per la sua compagna” spiega il dottor Salonia.

Bayer è stata in grado di dimostrare, ancora una volta, di avere una puntuale attenzione nei confronti delle esigenze del paziente e della loro soddisfazione; a supporto di una corretta informazione sulla disfunzione erettile, l’azienda ha lanciato, di recente, il sito ad hoc, uno strumento significativo che si avvale del supporto di illustri professori e si contraddistingue per i numerosi video e giochi interattivi che lo rendono dinamico e accessibile. Ciò risulta essere particolarmente importante affinché l’uomo abbia chiaro cos’è questa patologia, come affrontarla, come superare tabù e imbarazzi e come usarla per capire se nasconde altre patologie più complesse.

[ Leggi notizia ] ( 915 letture )   |  permalink  |    |   ( 3 / 1641 )

<<Prima <Indietro | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | Altre notizie> Ultima>>


Assistenza


CHIAMACI ADESSO:

Customer Service

Lun-Sab 11:00-19:00 (CST)


novita, vienici a trovare sul nostro forum!