In Slovenia per comprare a buon prezzo Viagra e sonniferi 
Inchiesta - Quel che scarseggia o manca sugli scaffali tricolori, spesso si trova nei punti vendita sloveni



"Mal comune, mezzo gaudio”, come dice il vecchio adagio. O forse no, visto che il problema della carenza di medicinali accomuna le farmacie italiana e quelle slovene? È cosa piuttosto usuale incrociare qualche cliente italiano nelle 'lekarne', le farmacie d’oltreconfine, specie tra quelle più vicine. Un po’ come accade, e non certo da oggi, per i distributori di benzina, per le panetterie o le macellerie. Se però nel caso del carburante, dei tabacchi o dei generi alimentari il passaggio oltre frontiera è dettato da questioni di convenienza, per quel che riguarda i medicinali talvolta si tratta di una scelta obbligata.

Quel che scarseggia o manca sugli scaffali tricolori, spesso si trova nei punti vendita sloveni. E viceversa, dato che il fenomeno della carenza di medicinali affligge anche le farmacie slovene. “Sappiamo che in Italia spesso mancano alcune tipologie di farmaci – conferma una cortese farmacista che lavora in una lekarna di Nova Gorica -, ma lo stesso accade anche qui in Slovenia. Vi sono alcuni medicinali che scarseggiano, perché non sono adeguatamente riforniti. Quali in particolare? Difficile stilare un elenco preciso: diciamo che il discorso vale un po’ per tutte le tipologie, e più che altro sono quelle prodotte da specifiche aziende che scarseggiano”.

Una sorta di scelta di mercato, insomma.
Quando un cliente sloveno non trova nella sua farmacia un determinato medicinale, succede che gli stessi farmacisti consiglino di provare a servirsi in Italia (a Gorizia in questo caso). “Allo stesso modo c’è chi fa il percorso inverso – spiega ancora la farmacista slovena -, e dall’Italia viene da noi per medicine ormonali, per curare l’artrite o per prodotti biologici. Nel complesso,il numero di vostri connazionali non è poi così elevato: su cento ricette, direi che cinque o poco più in media sono di clienti italiani”. C’è però anche un altro aspetto da considerare, quello della convenienza. In Slovenia molti medicinali (tra i quali il Viagra generico, gli ansiolitici, i sonniferi o determinate tipologie di collirio, ma anche integratori e prodotti di origine naturale) hanno un prezzo sensibilmente più basso, con un risparmio stimabile a volte oltre il 30%. “In parte è vero – precisano a Nova Gorica -, ma anche in questo caso bisogna dire che vi sono pure medicinali che costano un po’ meno in Italia”. Insomma, affidandoci sempre ad un modo di dire: la farmacia, pardòn, l’erba del vicino non sempre è più verde”.

[ Leggi notizia ] ( 10 letture )   |  permalink  |    |   ( 3.1 / 47 )

<Indietro | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | Altre notizie> Ultima>>


Assistenza


CHIAMACI ADESSO:

Customer Service

Lun-Sab 11:00-19:00 (CST)


novita, vienici a trovare sul nostro forum!