Erezione: i cibi che fungono da viagra 
Ricchi di vitamina C, Omega 3 o fibre: la dieta per migliorare il sesso secondo la scienza
Erezione e dieta. Il collegamento c’è e a quanto pare, una dieta salutare e ricca di sostanze antiossidanti può davvero fungere da viagra. A spiegare come l’alimentazione possa incidere sul sesso maschile, uno studio condotto da Jamin Brahmbhatt, urologo dell’ Orlando Health, riportato dal quotidiano online Men’sHealth.

L’erezione non va d’accordo con hamburger e patatine fritte e nervi e vasi sanguigni devono essere tutelati in nome dell’eros. I grassi responsabili dell’aumento dei livelli di colesterolo danneggiano il sistema cardiocircolatorio. E a farne le spese è anche l’apparato genitale maschile.

Erezione e alimentazione: il sesso maschile da trattare con cura…

Il Dott Brahmbhatt paragona il pene a “una macchina di lusso”. Definizione che il sesso forte approverebbe, non fosse altro che per la cura e l’attenzione che in genere viene dedicata a un’automobile molto costosa. Per mantenere in “salute” un’auto, è necessario fare benzina “buona”. Il motore verrebbe danneggiato se al posto del carburante giusto venisse introdotto il diesel! Cibo sano, esercizio fisico e regolare manutenzione sono la risposta a una vita sessuale appagante.

I giusti alimenti aumentano il livello di testosterone, rafforzano lo sperma e potenziano l’erezione. Alcuni cibi sono da inserire nella dieta maschile come sana abitudine e ottimo punto di partenza per la libido. Ecco da dove partire.

Erezione: il caffè la potenzia

Uno studio condotto dall’ University of Texas Health Science Center a Houston su oltre 3.700 uomini, stabilisce che tre tazzine al giorno di caffè garantiscono una buona funzionalità erettile. La caffeina innesca una serie di effetti nell’organismo che aumentano l’afflusso di sangue nelle arterie contenute nel pene. Altro elemento che aiuta la passione maschile, la vitamina D. i ricercatori di uno studio austriaco sul sesso, hanno notato che l’aumento di vitamina D nella dieta, libera maggior testosterone e diminuisce il rischio di disfunzione erettile. Il National Institutes of Health consiglia di assumerne 600 UI al giorno, mentre l’Endocrine Society rileva che alcune persone possono aumentare la dose fino a 1.500 – 2.000 UI al giorno. Parlate con il vostro medico per capire quale può essere la dose indicata!

Se pensate a uno spuntino, scegliere le noci è un’ottima idea. Sembra che in Turchia abbiano sperimentato un metodo secondo cui 100 gr di noci o pistacchi abbiano migliorato significativamente la funzione erettile, la capacità di raggiungere l’orgasmo, la libido, la soddisfazione sessuale, e la felicità in generale. Inoltre negli uomini che hanno assunto frutta secca durante gli sountini, si è verificato un aumento di HDL, il colesterolo “buono”.

Erezione: la vitamina C fa miracoli

In uno studio di 10 anni di più di 25.000 uomini, i ricercatori di Harvard University ha scoperto che gli uomini che mangiavano cibi ricchi di flavonoidi alcuni – anthocyanins, flavanoni, flavoni e-avevano un rischio inferiore rispetto DE ragazzi che non hanno mangiato più di loro. L’effetto è stato particolarmente forte tra quelli sotto i 70 anni.

In effetti, gli uomini che hanno assunto flavonoidi contenuti in frutti come mirtilli, fragole, mele, e agrumi. Questi alimenti, assunti almeno due volte a settimana, riducono il rischio di colesterolo fino all’11 %. Arterie e vasi sanguigni ne giovano e l’erezione ottiene un piccolo “aiutino”. È attestato che la dieta mediterranea faccia bene al cuore; va da sé che dal cuore al sesso maschile, il passo sia breve…

Le malattie cardiache sono causa di disfunzione erettile e un’alimentazione sana crea vantaggi sorprendenti per la vita sessuale degli uomini. Frutta, verdura, cereali integrali, olio extra vergine d’oliva e pesce tengono sotto controllo i sintomi da sindrome metabolica e danno una mano a garantire l’erezione.

La vitamina C è inoltre fondamentale per produrre spermatozoi sani. Secondo la ricerca dell’University of Texas Medical Branch, anche i forti fumatori possono migliorare la qualità dello sperma fino al 15%. Un dato interessante, soprattutto in termini di fecondazione: una dieta ricca di vitamina C rende infatti gli spermatozoi più longevi, dunque in grado di raggiungere l’ovulo femminile in tempi più lunghi rispetto ai colleghi “pigri”. Via libera a peperoni gialli, pesche e spinaci: vere e proprie garanzie per il piacere!

[ Leggi notizia ]   |  permalink  |    |   ( 0 / 0 )
Sesso, viagra naturale per lei. Il segreto? Un amminoacido 
Sesso, arriva il “viagra” femminile, a base di L-Arginina, l'aminoacido responsabile dell'eccitazione femminile

Secret of Happiness è un gel stimolante specifico per le donne che favorisce il raggiungimento di orgasmi più intensi, facendo vivere un'esperienza sessuale mai provata prima. La sua formulazione, tutta completamente green e cruelty free, contiene l'aminoacido L-Arginina che aiuta a sensibilizzare la regione clitoridea generando una moltitudine di piacevoli sensazioni con poche gocce.

Lo mette in commercio LoveLab, azienda tutta italiana, che ha puntato sulla produzione di “cosmetici per la coppia” di grande qualità, basati di brevetti e sperimentazioni italiane. E con un look divertente, originale, ben lontano dalle ambiguità e dalla “penombra” che spesso ha caratterizzato questo genere di prodotti. Tanto è vero che oltre che sul suo e-commerce, Secret Of Happiness sarà in vendita nelle farmacie, in shop di tendenza e nella grande distribuzione. Sul packaging le PinUp anni '50, un look leggermente retrò, ma anche frasi e slogan “sdrammatizzanti” e giocose.

“Il 24% delle donne dai 18 ai 30 anni afferma di utilizzare prodotti per la coppia e sex toys, il 41% afferma invece che non sempre riesce a raggiungere l'orgasmo o comunque a provare il piacere desiderato durante il sesso (panel Cawi). Eppure adesso una soluzione c'è. Secret of Happiness è forse il prodotto di cui siamo più orgogliosi, sia per la sua formula innovativa, sia per la grande qualità della sua composizione tutta naturale. Ma anche perché rappresenta alla perfezione il nostro modo di intendere i cosmetici per la coppia: efficaci, ma anche divertenti, acquistabili facilmente in molti punti venduta diversi, compresa la grande distribuzione, con una immagine elegante e informale. Basta con oscuri vicoli e sex-shop inquietanti, il piacere femminile è ormai definitivamente un normale “diritto”, che può essere aiutato con un prodotto di straordinaria efficacia. E la risposta del mercato ne è la dimostrazione, con tantissimo interesse fin dai primi giorni, di donne ma anche di tantissimi uomini, anche giovani. E' evidente che la cultura sessuale in Italia sta definitivamente cambiando, e anche con il nostro piccolo contributo.” - ha dichiarato Alessandro Bertino, di LoveLab.

[ Leggi notizia ] ( 2 letture )   |  permalink  |    |   ( 2.9 / 19 )
Dal Viagra allo Zyrtec, farmaci venduti illegalmente sul web: oscurato sito 
Il provvedimento contro il portale con dominio tedesco è stato adottato dal nostro Ministero della Salute

Un sito web con dominio tedesco che vendeva illegalmente farmaci che possono essere acquistati solo con ricetta medica è stato oscurato su richiesta del Ministero della Salute.

Il dicastero, quale autorità competente a emanare disposizioni per impedire l’accesso agli indirizzi internet che vendono illegalmente farmaci, ha adottato infatti un provvedimento d’urgenza che inibisce l’accesso da parte degli utenti sul territorio italiano al sito internet.

Sul portale, con dominio tedesco, avveniva la vendita on line di medicinali che in Italia possono essere dispensati solo dietro prescrizione medica (ad esempio: Levitra, Viagra, Zoloft, Zyrtec), in violazione della norma nazionale che vieta la vendita a distanza di farmaci etici (articolo 112-quater del decreto legislativo 24 aprile 2006 n. 219). Al provvedimento ha dato esecuzione il Comando dei Carabinieri per la tutela della salute.

Nello specifico si tratta di un sito internet non autorizzato dall’autorità competente tedesca e classificato dal sistema LegitScript, servizio di verifica e monitoraggio delle farmacie on line, come “Rogue Internet Pharmacy”, vale a dire una farmacia online che vende medicinali in violazione delle leggi dei Paesi in cui sono offerti.

“Con questa misura si è evitato il pericolo che un numero potenzialmente crescente di pazienti/consumatori italiani potesse essere indotto ad acquistare online e ad assumere farmaci etici senza alcun preventivo controllo o prescrizione del medico, esponendoli a gravi rischi per la salute” si legge in una nota del Ministero.

Si tratta di una delle prime applicazioni della misura prevista dall’articolo 142-quinquies del decreto legislativo 24 aprile 2006 n. 219, introdotto dal decreto legislativo 19 febbraio 2014, n. 17, di attuazione della direttiva 2011/62/UE.

Il provvedimento ha l’obiettivo di impedire l’ingresso di medicinali falsificati nella catena di fornitura legale, e consente al Ministero della Salute di emanare disposizioni per impedire l’accesso agli indirizzi internet corrispondenti ai siti web individuati come promotori di pratiche illegali ai sensi del decreto stesso da parte degli utenti mediante richieste di connessione alla rete internet provenienti dal territorio italiano.

[ Leggi notizia ] ( 2 letture )   |  permalink  |    |   ( 2.9 / 16 )
Viagra, sesso a 70 anni. La rivoluzione ha rotto il tabù 
Nel 1998 arrivò in farmacia la pillola che ha cancellato l’andropausa E adesso il 73 per cento degli uomini tra 64 e 75 anni è sessualmente attivo
LA RIVOLUZIONE sessuale degli anziani sta per compiere 20 anni. Era il 1998, infatti, quando nel mondo dei farmaci fece la sua entrata trionfale (e per caso) il Viagra: "La storia si può dividere in un periodo prima della pillola blu e uno dopo – racconta il farmacologo Giuseppe Cirino –. Da quel momento si finì di parlare dell’andropausa. Un settantenne in salute, col Viagra, può avere la vita sessuale di un 40enne fino alla morte".

Il boom di anziani che riscoprono l’intimità non si è arrestato: tra i 64 e i 75 anni si dichiara attivo sessualmente il 73 per cento delle persone e il 39 per cento tra gli over 75 si dà da fare tra le lenzuola, secondo il Censis. Quello che impressiona è la qualità del sesso: sette anziani su dieci giudicano soddisfacente la propria attività, mentre soltanto il 56 per cento dei 30enni si ritiene appagato dei rapporti erotici. "Sempre più over 70 stanno capendo che l’invecchiamento non è una patologia da combattere – analizza la sociologa Raffaella Ferrero Camoletto – e assumono una visione positiva della vita scoprendo una sessualità profonda, sfaccettata, polisensoriale, votata alla cura dell’altro. Il Viagra ha reso possibile parlare di problemi che prima erano tabù, ma viagrizzare il sesso lo rende solamente una questione di prestazione: così gli standard valutativi sono quantitativi e mai qualitativi. Le donne col proliferare della pillola blu lamentano il venir meno della negoziazione del rapporto. Il sesso degli anziani è a 360 gradi, mentre con l’aiutino gli uomini spesso tornano indietro, oscurano la visione progressiva dell’intimità nella terza età. Non si tratta di fare funzionare la macchina e basta: sotto la sessualità maschile c’è il desiderio".

Due anziani su dieci sfidano i limiti della natura avendo uno o più rapporti sessuali a settimana, mentre il 30 per cento fa sesso due o tre volte al mese e il restante cinquanta per cento una volta ogni trenta giorni. Il 6 per cento dei 70enni tocca il record: due, tre rapporti a settimana. "Ora l’intimità non ha più età – prosegue Cirino, già preside della Facoltà di Farmacia dell’università Federico II –. Con il doping del Viagra è anche facile trovare un’amante, se il matrimonio non funziona: sotto questo aspetto è un’invenzione che rovina le famiglie. Gli anziani si vergognano ancora ad ammettere disfunzioni erettili e vanno on line a comprare i farmaci. Su Internet i prodotti arrivano spesso dall’India, sono preparati senza norme di buona manifattura, le sostanze all’interno non sono chiare e non ci sono stati controlli".

L’allarme degli esperti mira anche verso le malattie sessualmente trasmissibili, in preoccupante crescita tra gli over 65: patologie come candida, condilomi o herpes sono aumentati del 35 per cento negli ultimi anni. "Avere un’attività sessuale costante migliora la situazione della prostata e aiuta a livello psicologico – racconta l’urologo Vincenzo Mirone –, ma molti di questi rapporti sono occasionali e ci si espone a varie malattie". "Stiamo registrando una recrudescenza di candida e chlamydia: molti anziani non usano il preservativo", sostiene Cirino. Il Viagra non è il punto d’arrivo, a livello chimico, dell’esplosione del sesso a settant’anni, anzi, è il punto di partenza.

"Le molecole Vardenafil, Tadalafil e Avanafil migliorano le potenzialità del Viagra, eliminando l’interazione col cibo e con l’alcol – conclude Cirino –. La prima ha un’emivita di 4 ore; la seconda di 36 ore ed entro il 2018 la pillola del weekend diventerà un farmaco generico con l’abbattimento del prezzo del 50 per cento; il terzo di 12 ore. Il prossimo obiettivo sperimentale è raggiungere tutta la popolazione con la pillola, perché il 40 per cento non risponde a questi farmaci. Ciò significa che non sappiamo ancora tutto del meccanismo di funzionamento dei medicinali".

[ Leggi notizia ] ( 2 letture )   |  permalink  |    |   ( 3 / 15 )
Il Viagra potrebbe far bene contro il diabete di tipo 2 
Alcuni ricercatori dell'Università di Manchester hanno pubblicato sulla rivista Heart uno studio secondo il quale il Viagra potrebbe diminuire il rischio di malattie cardiovascolari e di infarto in particolare in chi soffre di disfunzione erettile e nelle persone che soffrono di diabete di tipo 2.



Diabete: cosa bere e cosa evitare
Diabete: cosa bere e cosa evitare
Il diabete è caratterizzato da un'alta concentrazione di zuccheri nel sangue a causa della mancanza di insulina. Cosa è meglio bere e cosa evitare?
I meccanismi d'azione del famoso farmaco Viagra come protettore della salute delle persone con diabete di tipo 2 sono ancora sconosciuti, tuttavia i ricercatori non hanno dubbi sulla sua efficacia. Su oltre 1.000 pazienti osservati, coloro che assumevano il Viagra avevano un rischio di infarto minore del 40%.

Viagra contro la malaria, scoperti i possibili benefici
Viagra contro la malaria, scoperti i possibili benefici
Uno studio congiunto ha evidenziato alcune particolarità del principio attivo del Viagra, in grado di contrastare la diffusione della malattia e la trasmissione da uomo a zanzara.
Non solo, su quasi 6.000 pazienti con diabete di tipo 2 studiati, gli oltre 1.300 che assumevano il Viagra avevano un rischio di mortalità in generale più basso del 31%. Questo significa che in qualche modo il Viagra è in grado di far bene alla salute e in particolare nelle persone con diabete di tipo 2.

[ Leggi notizia ] ( 17 letture )   |  permalink  |    |   ( 2.9 / 52 )

| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | Altre notizie> Ultima>>


Assistenza


CHIAMACI ADESSO:

Customer Service

Lun-Sab 11:00-19:00 (CST)


novita, vienici a trovare sul nostro forum!